Blog Riferimenti

Quello che accade e che accadrà

Quello che accade e che accadrà


Questo è ciò che ci sarà di
nuovo ora che i giganti
dell’Economia cambiano
tutto


Grandi cambiamenti in arrivo e
nuove piattaforme emergenti che
cambieranno il mercato in molteplici
industrie

L’ascesa del libero professionista: alcune stime dicono che oltre 54 milioni di americani sono ora in trattativa contrattuale piuttosto invece di occupare un lavoro stabile. Dopo la recessione, alcuni contratti temporanei sono stati necessari – ma gli esperimenti di Mechanical Turk e Uber circa contratti per autisti che hanno spuntato contratti a scadenza la sera stessa hanno preso piede. Imprenditori e liberi professionisti sono la norma, ora.
Ma forse non per molto – i liberi professionisti possono rivelarsi provvisori, dopo tutto, se la tecnologia continua a muoversi al ritmo che abbiamo visto. Questo è solo l’inizio dei cambiamenti che possiamo prevedere nei prossimi cinque o 10 anni, come l’innovazione tecnologica e le aspettative sociali cambieranno il mondo in modo drammatico; ancor più che il trattamento contrattuale ha cambiato le cose finora. Ecco cosa aspettarsi:

  1. Intelligenza artificiale.il mercato on-demand sta dimostrando di disporre molto denaro, e sta dando segnali agli investitori su cosa scommettere, ossia scambiare la contrattazione sindacale con la Intelligenza artificiale e lo sforzo tecnologico richiesto ne vale la pena. La tecnologia ha colto il desiderio ed il bisogno di intelligenza artificiale, quindi il prossimo passo è logico che sia l’automazione dei processi produttivi eliminando le montagne di soldi necessarie per gli stipendi delle persone in carne ed ossa.Sebbene alcuni studi recenti hanno stime catastrofiche per il 50% del mondo occupazionale sostituito da intelligenza artificiale per il 2025, in realtà le cifre saranno molto inferiori. Sicuramente il lavoro manuale non specializzato e i lavori ripetitivi caleranno a picco, ma gli studi relativi dicono anche che i lavori creativi e preveggenti aumenteranno compensando così la disoccupazione. Pertanto artisti, imprenditori, servizi di relazione con il pubblico, avrà un aumento della disponibilità di posti per l’impossibilità di automatizzare queste capacità.Vi sarà un forte impulso per il mantenimento dello status quo ma l’unica alternativa è quella di ottenere una maggiore istruzione.Prendendo ad esempio i tassisti che protestano contro Uber e Lyft possono tranquillamente mettersi il cuore in pace e smettere di perdere tempo in quanto a breve gli autisti saranno tutti sostituiti dalla intelligenza artificiale. Quindi l’autista dovrà essere accompagnato in un’istruzione su qualcosa di nuovo e così saraper molti posti di lavoro nei prossimi anni.
  2. L’istruzione dovrà avvenire più velocemente e più a buon mercato.Con la crescita dell’intelligenza artificiale il ritmo col quale il mercato del lavoro cambierà sarà più rapido, sarà necessaria un’istruzione adeguata in grado di stare al passo, in particolare modo in ambiente tecnico. Sono finiti i tempi in cui si poteva imparare una competenza e fare conto su quella per tutta la carriera. Cacciatori di teste dovranno avere la capacità di riconoscere profili per brevi periodi di tempo. Questo tipo di istruzione può essere ottenuta solo se più economica, veloce per un apprendimento più flessibile. Una laurea di quattro anni dal costo di 200.00 $ non darà il ritorno che ci si aspetta oggi. In quattro anni il lavoro per cui si ha studiato sarà già sorpassato. Mantenere le attuali occupazioni dipenderà dal datore di lavoro se sarà disposto a fornire ai dipendenti l’aggiornamento in casa sulle ultime abilità.
  3. L’aumento della capacità imprenditoriale
    Fra l’intelligenza artificiale e la formazione tecnologica continua c’è l’imprenditore. Come aumenterà l’automazione, i tassi di occupazione scendono ed gli impieghi qualificati scompariranno, la richieste di mercato e la domanda sar
    ciò che la visione , la leadership, i valori e la saggezza che solo il singolo umano è in grado di concepire. Ciò che le macchine non possono risolvere, sarà richiesto quando il pianeta chiederà di risolvere come le crisi idriche, energetiche e di sovrapopolamento. La tecnologia sarà il catalizzatore e lo strumento per permettere la visione imprenditoriale, l’apporto di applicazioni e di intelligenza artificiale faciliterà l’ingresso in mercati con una ampia base di consumatori. Anche se la soluzione di problemi si focalizzerà in specifiche nuove, sarà facile come non mai diventare imprenditore.
  4. La finanza personale cambierà. I mutui , i finanziamenti i piani di pensionamento, le assicurazioni sulla vita, attualmente in uso, sono concepiti per individui impiegati a tempo indeterminato, e tutto questo dovrà cambiare per portarsi a concepire un’offerta per un pubblico in maggior parte costituito da imprenditori e liberi professionisti. La tecno-finanza modifica e modificherà l’economia con cyber-consulenti ed investimenti automatizzati che metterà a disposizione delle masse strumenti finanziari che erano a disposizione solo dei ricchi, permettendo un controllo delle finanze personali più diretto. Le grandi banche subiscono la pressione della tecno-finanza sulla quale sono stati dirottati nel 2016 oltre 9 Mld. di investimenti. I millenials costituiscono il 25% della popolazione americana più giovane e si ritrova con un debito maggiore ed un credito minore come mai prima. E’ necessaria una rinnovamento per permettergli di accedere al mercato finanziario. Nuove piattaforme stanno emergendo da questo mercato ormai stagnante, come le polizze vita. Forme di prestito per-to-peer, finanziamenti pubblici e valutazione dinamica dei rischi al posto del modello di punteggio di assegnamento della affidabilità attualmente in vigore.




©2017 Blog Riferimenti Entries (RSS) and Comments (RSS)  Raindrops Theme